Giordano Ambrosetti

CONSIGLIERE COMUNALE Forza Italia Gruppo Consiliare Viviamo Locate

Archivio per Senza categoria

Nasce Viviamo Locate! Il Gruppo Consiliare sostenuto da Forza Italia e Lega Nord!

SCALO MILANO: OPPOSIZIONE SODDISFATTA PER IL SANTUARIO DELLA FONTANA E LE CASCINE SULLA VIA FONTANA

uscita-il-giorno-6-novrmbre-2016

Mozione per un Presepe anche a Locate condiviso da tutte le professioni religiose!

MOZIONE 06 -20151MOZIONE 06 -20152

CONSIGLIO COMUNALE … TUTTE LE OPPOSIZIONI ABBANDONANO L’AULA!

CONSIGLIO COMUNALE 30 NOVEMBRE 2015

 

 

 

 

 

 

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 NOVEMBRE 2015

LE OPPOSIZIONI UNITE ABBANDONANO IL CONSIGLIO COMUNALE A SEGUITO DEL PROTRARSI DI UNA SITUAZIONE

DI ASSOLUTA ANTIDEMOCRATICITA’ DA PARTE DELLA GIUNTA SERRANO!

Si allega il relativo comunicato:

DICHIARAZIONE CONGIUNTA GRUPPI DI MINORANZA  30 NOVEMBRE 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

DICHIARAZIONE CONGIUNTA GRUPPI DI MINORANZA  30 NOVEMBRE 2015 RETRO

Consiglio Comunale del 30 novembre illegittimo?

consiglieri imbavagliatti

 

 

Consiglio Comunale del 30 novembre illegittimo?

Sindaco e Giunta non inseriscono nell’ Ordine del Giorno due Mozioni di Locate Nuova in barba al Regolamento del Consiglio Comunale e del testo Unico degli Enti Locali. Questa è la ‘democrazia’ del PD che governa la nostra comunità…non rispettare le regole. Dove è il condividere, la trasparenza tanto annunciate da questi ‘nuovi’ amministratori? Vogliono imbavagliare le opposizioni?

Consiglio Comunale del 28 gennaio 2015: O.d.D. regolamento per l’istituzione del Registro Unioni Civili

consiglio comunale

 

 

 

Voto a Favore nell’interesse delle Locatesi e dei Locatesi che convivono sotto lo stesso tetto e quindi per agevolarli economicamente ma riporto per trasparenza la mia dichiarazione di voto:

“Il dibattito sulle unioni civili attiene a Parlamento e Governo. Non ai sindaci, che rischiano di strumentalizzare questo delicato tema. È provato il flop dei registri comunali. Marino e Pisapia  pensino ai problemi dei romani e dei milanesi.

Una questione di metodo, più che di merito. Ritengo che il tema del riconoscimento delle unioni civili debba essere materia di competenza del Parlamento. Le Camere e il Governo devono fare uno sforzo e trovare una sintesi fra le diverse sensibilità presenti al loro interno, che poi rispecchiano le diverse sensibilità che ci sono all’interno del Paese. Bisogna provare a trovare un punto di equilibrio attraverso una normativa che riconosca diritti e doveri alle coppie dello stesso sesso, che già esistono nella nostra società e che già convivono anche da moltissimo tempo.

Sottolineo che questo è un tema che attiene al dibattito nazionale. Tra l’altro, questi provvedimenti fatti dai sindaci, come per esempio i registri delle unioni civili, non hanno avuto grande riscontro. Basta andare a guardare l’adesione nelle principali città in cui sono stati istituiti per capire che non hanno avuto successo. E, cosa grave, finiscono per essere divisivi , per essere strumentalizzati, per alimentare le polemiche, senza che riescano a dare effettive tutele a chi le richiede. Purtroppo il Governo è manchevole da questo punto di vista, perché Renzi aveva promesso di presentare al Parlamento una legge ad hoc a settembre, ma la sensazione è che sia un’altra delle sue promesse che non trovano riscontro nella realtà e che giocano sulla pelle o con i diritti degli italiani.”

  • foto di Enzo Donofrio

Buon Natale Locate e Sereno 2015

AUGURI LOCATE NUOVA GRUPPO CONSILIARE