Giordano Ambrosetti

CONSIGLIERE COMUNALE Forza Italia Gruppo Consiliare Locate Nuova

Archive for Notizie e politica

DICHIARAZIONE VOTO CONTRARIO AL BILANCIO CONSUNTIVO 2015 E PREVENTIVO TRIENNIO 2016-2018

FOTO consiglio comunale locate

 

 

 

 

 

Alla cortese attenzione di tutto il Consiglio Comunale

Oggetto: dichiarazione di voto bilancio previsionale e DUP 2016

Egregi Sig. Sindaco, Sigg. Assessori e Consiglieri tutti,

A quasi due anni dall’avvio della presente Legislatura, sono ormai improrogabili le valutazioni politiche e amministrative sull’andamento della stessa e per tale ragione è necessario rimarcare, anche alla luce dell’importante documento contabile posto all’ordine del giorno c.d. DUP, la distanza stratosferica di questa amministrazione dal programma e dagli intendimenti dibattuti nell’ultima campagna elettorale e nel Documento sopra indicato. Attraverso tale Documento l’attuale Amministrazione impegnerà, infatti, tutta la cittadinanza locatese nonostante che la lista “Locate Democratica e Popolare” sia  sostenuta da meno della metà degli aventi diritto al voto.

Lo stato attuale della gestione Serranò è pressoché di inesistenza di una strategia politica per gli anni a venire e, se  pur vero che anche le passate amministrazioni hanno precise responsabilità per tale stato di cose, correttezza vuole che ci si debba obbligatoriamente interrogare su cosa è stato fatto concretamente dopo quasi due anni di mandato.

La risposta è purtroppo sotto gli occhi di tutti ed è NULLA, se non spendere più di 1.500.000,00 € nell’opera incompiuta per definizione e detta “l’anguriera”, NULLA se non costruire per poi abbattere un opera sbagliata, NULLA se non mantenere uno stato di cose pessimo, NULLA, se non creare frizioni e tensioni dettate dalla propria insicurezza; mentre si è dimostrato chiaramente a tutti l’incapacità di gestire ed amministrare  in modo trasparente ed efficiente anche i rapporti con i Gruppi di Minoranza (Consigli Comunali ridotti all’osso, Commissioni Consiliari ‘preconfezionate’ o solo di presentazione, spesso rinviate per la mancanza proprio dei Consiglieri di Maggioranza).

Il pensiero predominate è il “vanto e la lode di sé” in occasione di incontri pubblici, nonché spendere parole vacue, dichiarando di aver ‘rinnovato’ l’amministrazione di Locate.

Ciò corrisponde a verità? la nostra comunità, nonché i Vs maggiori sostenitori, hanno già risposto prendendo le distanze dalle posizioni di questa Giunta, anche attraverso dichiarazioni pubblicate su social network.

Noi siamo qui oggi!! E oggi dobbiamo interrogarci sul nostro presente e sul nostro futuro,

E’ giunta, invece, l’ora per voi di assumersi le proprie responsabilità, sia per quanto riguarda l’effettiva azione di rinnovamento – e non solo l’attuazione dei programmi/progetti della ex Giunta Preli – sia per ciò che riguarda il controllo e la gestione del territorio.

La scarsa politica di risanamento perseguita sinora da questa Amministrazione manca anche di una opportuna e oculata revisione della spesa, che evidentemente nessuno, nonostante deleghe altisonanti quali la delega al patrimonio, ai tributi etc. è stato in grado applicare; si continua infatti a prediligere precise Associazioni per collaborazioni con il Comune, così avvantaggiando pochI, o ad impiegare denari pubblici per pagare avvocati invece di investire nella formazione dei funzionari, che potrebbero evitare vergogne come quelle della “fioriera” costruita e poi subito abbattuta.

Non c’è che dire! Come nella gestione della vicenda “del centro polisportivo di via Carso”, dalla quale ne emerge un grande messaggio politico di incapacità gestionale e di sperpero, oltre  che un grande esempio di mancata conoscenza amministrativa, la responsabilità di tutto ciò, anche ora viene imputata ad “altri”; ora funzionari, ora a Governo o Regione a seconda del colore politico o addirittura alla precedente Amministrazione, scordandosi di averne fatto parte.

Discutibile poi il costo sostenuto per la nuova figura di “addetto stampa del Sindaco” per comunicati stampa o sui social network divulganti messaggi molto più interessati alla presenza o meno dei Consiglieri della minoranza a manifestazioni pubbliche, più che informare di ciò che l’amministrazione fa o dovrebbe fare.

Il risultato è che l’azione amministrativa, è stata orientata più ai proclami, al marketing  a mezzo stampa, alle iniziative manifesto e a tutto quello che evidentemente si sa meglio fare, piuttosto che all’apertura di Locate verso orizzonti nuovi e vantaggiosi per tutti i cittadini, posti di lavoro compresi.

In generale, le grandi aspettative che la cittadinanza riponeva nella promessa di un nuovo corso amministrativo, appaiono ampiamente deluse.

Noi siamo sicuri che a Locate, governata da una Giunta PD-RIFONDAZIONE, non succederà mai quello che invece sta succedendo al Governo Renzi a guida PD; dove un Ministro è figlia di un banchiere che avrebbe fatto fallire la banca che il Governo ha deciso di salvare, un Ministro che comunicando l’approvazione di un provvedimento prima al compagno lo avrebbe favorito negli appalti sul petrolio, un Ministro che avrebbe partecipato a cene elettorali con esponenti della malavita organizzata; tutto ciò per ricordare che “noi siamo diversi” ma “teniamo famiglia”.

Questo clima così mortificante a livello nazionale, ci impone uno scatto di orgoglio proprio a tutela delle prerogative e interessi pubblici cui l’amministrazione locale ha disatteso.

Vogliamo essere chiari, non prescinderemo mai dal nostro dovere ispettivo e di controllo sulle azioni di questa Giunta e sulle posizioni dei Sigg. Assessori, verificando la spesa di ogni singolo centesimo e, più in generale, l’azione amministrativa portata avanti e che sino ad ora si è rivelata scarsamente attenta alle esigenze della cittadinanza e impreparata nella soluzione dei problemi.

Per questo e per tutti gli altri motivi esposti è stata vanificata la fiducia riposta nel suo operato, Signor Sindaco, e in quello della Sua Giunta.

Un bilancio che, nella sua attuazione pratica vista in questo scorcio di 2016, è del tutto fallimentare.

Esso:

– continua a non manifestare alcuna inversione di tendenza necessaria secondo i propositi preelettorali, prevedendo solo l’aumento delle tasse;

–  fa quadrare i propri conti solo sulla carta;

–  va a ledere le categorie disagiate e tutti i cittadini che oggi, più di ieri, hanno reali bisogni, indirizzando molti danari a ‘serate pseudo culturali ’ con poca partecipazione ma con elevato impegno finanziario da parte dell’ Ente.

– Non interviene sul grave problema della sicurezza dei cittadini, visto l’incremento esponenziale di reati contro la persona e contro il patrimonio e del controllo del territorio.

– disattende il bisogno di pulizia e decoro della città, nonché di maggior investimento sui problemi sociali.

Pertanto, visto quanto esposto, si impone  da parte nostra, un voto convinto e contrario alla Delibera in discussione.

PAROLE NON FATTI : QUESTA LA GIUNTA DI LOCATE!

manifesto PD DEF

BUONA PASQUA care concittadine e concittadini

AUGURI S PASQUA 2015

Buon Santo Natale Locate!

Auguri LOCATE NUOVA 2014 copia

20 novembre è la giornata mondiale dei diritti dell’infanzia

CCR 19 NOVEMBRE 2010 AMBROSETTI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ogni anno era usuale la convocazione del Consiglio Comunale dei Ragazzi presso la Palestra Don Milani, un momento di aggregazione reale tra gli adulti Consiglieri e i piccoli esponenti del CCR. Da quest’anno la nuova Giunta ha deciso, con grande sorpresa di noi Consiglieri della Minoranza, di annullare tale iniziativa e sostituirla con una giornata ‘ a porte chiuse’.

In occasione degli anni scorsi le ragazze e i ragazzi delle nostre scuole esponevano al Consiglio Comunale la loro ‘visione’ di Locate e ovviamente i loro problemi e bisogni per una Locate veramente ‘bella’.

Perché quindi imbavagliare i piccoli e negare a noi Minoranza in Consiglio Comunale di ascoltare tali necessità?

E perché Sindaco e Giunta domani pranzeranno insieme agli scolari escludendo la presenza dei Consiglieri di Minoranza e Maggioranza, cosa sempre avvenuta unitariamente nel passato?

Insomma di cosa ha paura questa nuova Amministrazione da poco insediatasi?

A questa domanda non sappiamo dare una risposta, ma poco importa, l’importante è ricordare che il 20 Novembre è la giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, che celebra la data in cui la Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia venne approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. Era il 20 novembre 1989 e quest’anno si celebrano i 25 anni.

I principi fondamentali della Convenzione sono i seguenti:

Non discriminazione (art. 2): i diritti sanciti dalla Convenzione devono essere garantiti a tutti i minori, senza distinzione di razza, sesso, lingua, religione, opinione del bambino/adolescente o dei genitori.

  1. Superiore interesse (art. 3):in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica, l’interesse del bambino/adolescente deve avere la priorità.
  2. Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino (art. 6): gli Stati devono impegnare il massimo delle risorse disponibili per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini, anche tramite la cooperazione tra Stati.
  3. Ascolto delle opinioni del minore (art. 12): prevede il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano, e il corrispondente dovere, per gli adulti, di tenerne in adeguata considerazione le opinioni.

Purtroppo però 11 milioni di minori muoiono ogni anno, prima di avere compiuto i 5 anni, per malattie o problemi che potrebbero essere facilmente eliminati, 150 milioni di bambini soffrono di malnutrizione, 123 milioni di bambini non hanno mai frequentato la scuola. 600 milioni di bambini, cioè un quarto dei bambini di tutto il mondo, vivono in condizioni di estrema povertà, 2 milioni di bambini sono morti, nel corso dello scorso decennio, a causa di conflitti armati e 300 mila bambini sono stati reclutati e combattono in diversi paesi africani, asiatici e del Medio Oriente in eserciti regolari e gruppi armati di opposizione. 130 milioni di donne hanno subito, da bambine, violenze.

 

immagine Gruppo Consiliare Locate Nuova

 

 

 

 

 

 

Pubblico, su richiesta del Capogruppo di LOCATE NUOVA Consigliera Alessandra Dagrada quanto ricevuto:

“Durante la seduta del Consiglio Comunale del 24 settembre 2014,  l ’opposizione seria, unita e coerente con il proprio programma, “Locate Nuova”, ha svelato ai cittadini locatesi  presenti in sala Consiglio, la vera natura del comportamento dell’Amministrazione di  sinistra che per  tutelare i pochi a loro più vicini, non disdegna di procedere con scelte politiche irresponsabili, a scapito dei cittadini.

Nonostante il vano tentativo fatto per l’ennesima volta, di dare la colpa agli “altri”, per le scelte sbagliate come quella di approvare tributi TASI  e TARI procedendo in  MODO ILLEGITTIMO, il Sindaco e la sua giunta si sono rivelati per ciò che sono: “politicamente incapaci e amministrativamente irresponsabili”.

Per questo motivo  l’opposizione “Locate Nuova” ha presentato l’esposto alla Corte dei Conti, alla Prefettura e un  ricorso al TAR , per aver approvato in modo “ILLEGITTIMO” il Bilancio del 2014  a discapito dei cittadini Locatesi, da parte dell’attuale Amministrazione di sinistra

Questa giunta dimentica di occuparsi delle questioni più importati per i cittadini locatesi, cercando di ritagliarsi sempre e solo momenti di visibilità mediatica.”

TUTTI AL VOTO! PER IL FUTURO DI LOCATE CHE NON VINCA L’ASTENSIONISMO!

SCRIVI AMBROSETTI2 copia SCRIVI AMBROSETTI1

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.