Giordano Ambrosetti

CONSIGLIERE COMUNALE Forza Italia Gruppo Consiliare Locate Nuova

IN RISPOSTA AL CAPOGRUPPO DEL PD IN CONSIGLIO COMUNALE

Gentile Enzo D’Onofrio,
in riferimento a quanto scritto sul tuo blog dal Consigliere PD Giorgio  Malusardi
ritengo necessario dare opportuna risposta, tramite la seguente dichiarazione.
Le osservazioni del suddetto Consigliere in merito a quanto da me dichiarato
precedentemente in questo medesimo spazio, mi fanno ritenere che egli non ha
 affatto riletto la Delibera n.55 con attenzione, in quanto il voto espresso dai Gruppi
di Forza Italia e Lega Nord non è stato CONTRARIO ma bensì di ASTENSIONE perché,
pur ritenendo necessario aumentare il controllo sul territorio nelle ore notturne,
il nostro Corpo di Polizia Locale non è dotato di opportuno armamento ( a differenza
della Vigilanza operante nei Comuni a noi confinanti, come Opera e Pieve Emanuele)
e quindi, ritenendo non sicuro lo svolgimento del servizio per gli stessi operatori e per
quei cittadini che andrebbero ‘difesi’ in caso di necessità, abbiamo ritenuto doveroso
sollevare la questione esprimendo con forza la necessità di armare i nostri agenti. 
Naturalmente la Maggioranza, come suo solito, non ha mai condiviso la nostra opinione
ma non si fa scrupoli nel pretendere di mandare donne e uomini a difendere i cittadini
senza l’ausilio di alcuno strumento utile.
La cosa poi inquietante è che nel manifesto del PD si parli anche di Carabinieri ma
la delibera in questione era stata portata al voto del nostro Consiglio  solo per
l’approvazione della bozza di convenzione per la realizzazione di progetti per la
sicurezza urbana da stipulare con i corpi di Polizia Provinciale di Milano e i Comuni
di Opera e Pieve Emanuele.
Anche in questo caso la Maggioranza tenta maldestramente  di manipolare a proprio
favore la realtà.
Mentre và detto che la Delibera n.43, che integra un nostro Ordine del Giorno sulla Sicurezza,
di cui il Consigliere del PD evidentemente preferisce non ricordare (volutamente?) è stata
 APPROVATA all’unanimità e determinava “l’impegno del Sindaco e della Giunta a:
– attivarsi affinché il servizio di "stazione mobile" dei Carabinieri diventi permanente;
– definire ed intraprendere tutte le azioni, collaborazioni (con altre Istituzioni come Comuni
limitrofi, Provincia, Regione, associazioni ecc.), finanziamenti e quant’altro possa portare
ad un miglior presidio del fenomeno della sicurezza e ad una miglior vivibilità per i cittadini,
nonché continuare una politica di partecipazione e socializzazione nel paese … ‘’.
FORSE ALL’INTERNO DEL PD LOCALE VI E’ UN CERTO NERVOSISMO ANCHE IN PROSPETTIVA
DELLE PROSSIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE, ma scrivere volutamente e scientemente cose
 non vere su un tema così importante, attuale e vitale per la sicurezza dei Locatesi
è a dir poco arrogante. Ringrazio i visitatori di questo blog per l’attenzione che mi hanno
prestato nonché il promotore Enzo D’Onofrio. Cordiali saluti.
 

No comments yet»

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: