Giordano Ambrosetti

CONSIGLIERE COMUNALE Forza Italia Gruppo Consiliare Viviamo Locate

FINANZIARIA 2007 UNA STANGATA PER GLI ENTI LOCALI

MOZIONE URGENTE :  Contro quanto proposto dal Disegno di Legge Finanziaria 2007 che delinea una “stangata” sui tributi locali

 

 

VISTO

 

quanto previsto dal Disegno di Legge Finanziaria per il 2007 nel Capo V (Disposizioni di

carattere fiscale concernenti gli enti territoriali) al cui art. 7 (Variazioni dell’aliquota di

compartecipazione dell’addizionale comunale all’IRPEF) comma 3 viene dichiarato:

 “I comuni, con regolamento adottato ai sensi dell’articolo 52 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, possono disporre la variazione dell’aliquota di compartecipazione dell’addizionale di cui al comma 2 con deliberazione da pubblicare nel sito individuato con decreto 31 maggio 2002 emanato dal Ministero dell’economia e delle finanze di concerto con il Ministero della giustizia e il Ministero dell’interno. L’efficacia della deliberazione decorre dalla pubblicazione nel predetto sito informatico. La variazione dell’aliquota di compartecipazione dell’addizionale non può eccedere complessivamente 0,8 punti percentuali. La deliberazione può essere adottata dai comuni anche in mancanza dei decreti di cui al comma 2.”

 

VISTO INOLTRE

il successivo art. 8 (Imposta di scopo per la realizzazione di opere pubbliche) che recita:

“A decorrere dal 1° gennaio 2007 i comuni possono deliberare con regolamento, adottato ai sensi dell’articolo 52 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, l’istituzione di un’imposta di scopo destinata esclusivamente alla parziale copertura delle spese per la realizzazione di opere pubbliche individuate dai comuni nello stesso regolamento tra quelle indicate nel successivo comma 5.”

 

CONSIDERA

 

quanto proposto dal Disegno di Legge Finanziaria 2007 agli articoli citati come basi per il delinearsi di una “stangata” locale.

Il Governo essendo incapace di intervenire sul controllo della spesa centrale opta per tagliare quanto trasferito agli enti locali, concedendo loro, però, maggiori margini di autonomia impositiva.

  

CHIEDE

 

all’Amministrazione Comunale per il prossimo anno di:

1.      non disporre la variazione dell’aliquota di compartecipazione Comunale IRPEF, in quanto l’impostazione della Finanziaria 2007, che prevede le DETRAZIONI, evidenzierà degli aumenti pur con l’aliquota invariata;

2.      non istituire l’Imposta di scopo per la realizzazione di opere pubbliche;

3.      non aumentare l’aliquota ICI e di prevedere una “Clausola di Salvaguardia” nella ipotesi – molto concreta – degli aggiornamenti dei valori Catastali.

 

  

 

I Consiglieri Comunali

 

Luciana Roncaglio

 

Ivano Tadini

 

Giordano Ambrosetti

 

Marco Zancarini

  

 

 

Locate di Triulzi, 23 novembre 2006

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: